Abbiamo un nuovo, fantastico dio della settimana:

Il protagonista della vicenda un 49enne di Manchester, nel New Hampshire
          Il malvivente è stato identificato grazie a una segnalazione anonima

Usa, rapina una banca travestito da albero
Smascherato, viene arrestato

<B>Usa, rapina una banca travestito da albero<br>Smascherato, viene arrestato</B>

MANCHESTER (New Hampshire) – Gli olmi si sono fatti più poveri in Olm Street, a Manchester, nel New Hampshire. Sì, perché alcuni rami sono stati strappati e attaccati con un nastro adesivo al corpo di un uomo, James Coldwell. Il 49enne americano aveva pensato di travestirsi da albero per rapinare la locale Citizens Bank. Ma non gli è bastato: è stato arrestato, dopo una segnalazione anonima.

Il piano di Coldwell è scattato sabato mattina, verso le 9, all’apertura della banca. L’uomo, di corporatura magra, capelli scuri, jeans, t-shirt bluastra e occhiali spessi, si è ricoperto di foglie, ha preso la sua macchina e ha percorso Elm Street fino a raggiungere la Citizens Bank. Poi, senza mostrare armi, si è avvicinato allo sportello e ha chiesto candidamente del denaro. Nessuno è intervenuto. Alla fine, Coldwell se n’è andato, con una somma imprecisata e con la maschera intatta, come ha dichiarato il capo della polizia locale, Ernie Goodno.

L’uomo-albero ha ovviamente suscitato la curiosità dei passanti e dei clienti mattinieri della banca. Uno di questi l’ha smascherato. Più dei cani che hanno "sniffato" foglie d’albero per identificarlo, ha potuto infatti un anonimo personaggio che ha segnalato il suo nome alla polizia. E il rapinatore a mano disarmata, dorme ora in un carcere. 

 

(Ogni volta mi propongo di commentare brevemente le imprese del dio della settimana, ma puntualmente  mi rendo conto che le parole, in questi casi, servono davvero a poco. Pochissimo.
Grazie a Nicko per la segnalazione!)

Se apprezzi questo articolo, condividilo con i tuoi amici!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.