God of the week

Cecilia Gimenez, un’anziana signora di 81 anni residente a Borja, un piccolo comune spagnolo di 5000 abitanti della provincia di Zaragoza, ha deciso – sua sponte e senza alcuna autorizzazione ufficiale – di restaurare un logorato affresco presente nella chiesa locale “Santurario de la Misericordia”.

L’opera, intitolata Ecce Homo, fu originariamente dipinta dall’artista Elías García Martínez agli inizi del secolo XX.

Nonostante la buona fede (e l’ingenuità) della signora Cecilia, che “voleva soltanto abbellire un affresco ormai rovinato”, la restaurazione ha provocato un’ondata di scalpore e dissensi. L’assessore alla cultura del comune di Borja assicura di aver già contattato un team di restauratori esperti per cercare di rimediare alla sfortunata vicenda dell’opera che è stata ormai ribattezzata da molti “Ecce Mono” (ecco la scimmia).

Intanto però la notizia ha fatto il giro del mondo.

Su Facebook è stato aperto il Club dei Fan di Cecilia, che al momento conta più di 80.000 iscritti. E c’è anche chi ha lanciato una raccolta di firme (raccogliendone oltre 20.000) perché l’opera in questione rimanga così com’è ora, il lavoro di un’artista spontanea, un atto di amore, che riflette la situazione politica e sociale dei nostri tempi. Una combinazione intelligente dell’espressionismo primitivo di Francisco de Goya, con figure come Ensor, Munch, Modigliani o il gruppo Die Brücke, appartente alla corrente artistica dell’espressionismo tedesco.

L’affresco “Ecce Homo” della chiesa di Borja, in Spagna, prima e dopo la restaurazione ad opera della signora Cecilia

Appletini non può che appoggiare la purezza e la spontaneità dell’arte, in tutte le sue fòrme e colorazióni, pertanto tutto il nostro supporto va a doña Cecilia!

GOD OF THE WEEK

Appletininovela – Episodio 4

Con la consueta puntualità quasi biennale, ritorna l’Appletininovela. La serie che tutti avrebbero voluto vedere sul grande schermo, ma che mai sarà.

La visione dell’episodio 1, dell’episodio 2 e dell’episodio 3 è consigliata prima di procedere.

Riassunto delle puntate precedenti:
Quandosifabuio si imbatte in Dontomhanx tra Elbow Street e la quarta. Quest’ultimo gli propone di girare una telenovela da trasmettere su Appletini. Quandosifabuio accetta ma poi si pente, indipercui convoca Linvidia nel suo ufficio e gli illustra la situazione. I due decidono di cercare Dontomhanx e impedire la realizzazione di questa infausta opera. S’incontrano downtown l’indomani, sul calar della sera: Dontomhanx è arcinoto frequentatore dei quartieri malfamati della città, e da lì partono le loro ricerche. Quandosifabuio crede di vederlo entrare in un bar proprio mentre sta discutendo con Linvidia sul da farsi. Così dopo una breve danza propiziatoria e senza indugi ulteriori, i due si recano nel luogo dove, forse, incontreranno Dontomhanx e potranno mettere fine a questa brutta storia.

Dimmi da dove vieni, e ti dirò chi sei

Com’è già accaduto in passato (più d’una volta) proponiamo una selezione di parole chiave digitate nei motori di ricerca che hanno portato nuovi visitatori, curiosi esploratòri della rète, su Appletini.it. Le seguenti ricerche vengono presentate esattamente come riportate dalle statistiche del nostro blog:

  • Camionisti che si inculano
  • Cani supereroi
  • Come battere pinguino
  • Culo e bici
  • E se il prete muore
  • Enjambement spaziale
  • Esploratori anali
  • Facile smettere il cazzo
  • Flatulenze particolarmente odorose
  • Gesu e gli apostoli poker
  • Il culo sopra berlino
  • Immagini deodorante per il naso
  • La cocaina io? mi piace solo l’odore
  • Ninna nanna per fidanzata
  • Parameci desktop
  • Parodie film porno “giochi senza dentiere”
  • Penne google penne ubriake ubriake
  • Per fortuna che silvio c’è
  • Perchè piccioni avanti e indietro testa
  • Pipistrello rompicoglioni
  • Prete cavallo camionista
  • Scoparsi la mamma
  • Spagnola al mio ragazzo
  • Vecchio lottatore gay
  • Verginità maschile filetto
  • Youporn la moglie di mio padre

Vi mostriamo inoltre (per la vostra insaziabile sete di statistiche) una word cloud che rappresenta visivamente i termini di ricerca che hanno portato più visite ad Appletini.it negli ultimi 12 mesi. La dimensione delle singole parole è direttamente proporzionale al numero di visitatori che sono giunti a noi:

Word Cloud Parole Chiave Appletini.itSi noti come al primo posto vi sia la parola “Cavallo” (eh sì, la maggior parte delle persone che è giunta su Appletini.it nell’ultimo anno attraverso Google &company ci ha trovati cercando la parola “cavallo”!), al secondo posto abbiamo “prete” e al terzo “amplesso”.

Cosa significha tutto ciò? Ma soprattutto, qual è la risposta alla domanda fondamentale sulla vita, l’universo e tutto quanto?

Ai posteri l’ardua sentenza…

Come scrivere il testo di una canzone reggae

Se, come il sottoscritto, avete trascorso innumerevoli ore della vostra giuovinezza (e non) ascoltando musica Reggae, forse vi sarete resi conto che, in linea di massima, i temi trattati da codeste canzoni tendono a essere ricorrenti: Babylon, Jah, freedom, vibrations, rastafari etc…
Insomma, c’è chi, forte di questo concetto, ha creato un generatore casuale di testi per canzoni Reggae. E’ sufficiente specificare:

  • Per cosa stiamo lottando (We are fighting for?)
  • Chi ci sta aiutando nell’impresa (With the help of?) e chi altro ci aiuta (and the help of?)
  • Contro chi/cosa stiamo lottando (Who’s the opponent?)
  • Dove accadono questi fatti (where?) e come vogliamo risolverli (how?)

Una volta premuto l’apposito bottone, verrà generato automaticamente il testo della vostra nuova canzone Reggae: provare per credere! Trovate il generatore di testi Reggae qui:

Reggae Song Lyrics Generator

E’ consigliabile condire il tutto con un giro di accordi in levare tipo Sol, Do, Re o Do Sol La- Fa!

La Poesia Neo Di-Di

La poesia neo di-di esprime tutta la forza e l’inve(n)(t)tiva delle nuove opere post digitali. Per la creazione sono state utilizzate due tastiere da computer collegate simultaneamente ad un unico elaboratore. I due autori hanno digitato contemporaneamente caratteri casuali sullo schermo ed i risultanti grafemi sono stati trasformati in termini di senso compiuto scegliendo tra le alternative proposte dal correttore ortografico del programma di videoscrittura. Le note e la parafrasi sono state estrapolate semanticamente in seguito al completamento del corpus poetico.

Autore: Albibabà e i quaranta cannoni

Titolo: Neurosecreto Magico Parafrasi
Neurosecreto1 magico
che sarà tu riunir
notte centrifugar, tramestar
incusse2 stralla, sian, alamaro Bigi3
interagiscono ca coorte4,
cenotafi sì vedrei senz’ombra
nemmeno di uno sciacallo…
cazzo, ho detto!5
Ius dey6 lacunosa frigio
rifusero dio sinusoidali
esacordo metallare
saltellar7 albedine,
oh Zoroastro8
paleoantropologo
giugolo braciaiuolo9
sbuca lì Toponce10
pierrot fanciulletto11
mendicai ammoscir
astuta elettropompa
ne ad isso umidifichi12…dio boiacca13.
Segreto immondo della mente
cosa sarà del tuo ricordare
nella notte il rotare, mendicare
degli astri indubbi, siano, tediati dal calamaro
Luigi

s’affannano con la corte
vedrei così gli altari privi
di ogni sorta di uccello…
Orsù, ho proferito!
Giustizia divina fregiata di oblio
fuggirono il dio obliquamente
con tintinnio medievale
durante gli intermittenti bagliori del mattino
oh Zoroastro
studioso di antichi costumi
bracciante sottomesso
alla stregua di Toponce
piccolo francese
ho mendicato la caduta
con artifizio d’ingegno elettronico
e nemmeno ho contemplato la purificazione… Oh mio Signore!

1 Neurosecreto: hapax.
2Tramestar incusse: sgambettamento artificioso che conferisce retoricità tramite l’enjambement.
3Alamaro Bigi: costellazione, ormai estinta, visibile nell’emisfero australe durante il periodo di afelio, quando lo zenith suole intrecciare il nadir provocando un giuoco di luci boreali. Il nome deriva dallo scopritore Luis (Bis, da cui il vezzeggiativo Bigi) Berançe, astronomo francese del XVIII sec.
4Ca coorte: tipica espressione tiburtina al tempo di Odoacre.
5Cazzo ho detto!: l’autore prende coscienza del potere demiurgico della parola.
6Ius dey: latinismo tardo medievale, da ius,iuris (giustizia), e dey, genitivo americanizzato, dio.
7Metallare saltellar: ossimoro (cfr. “sole nero”). E’ noto ai più infatti che il mettallaro non “saltella” bensì “martella”.
8Oh Zoroastro: l’autore riprende quivi i Sepolcri di U. Foscolo (“Oh Pindemonte”…). Zoroastro (pārsi  ﺖﺸﺗﺭﺯ, Zartosht), profeta persiano, figlio del sacerdote Porushaspa, figura significativa per il filosofo tedesco Nietzsche, talvolta mal interpretato a causa del revisionismo postumo della sorella.
9Giugolo braciaiuolo: personaggio della commedia dell’arte, lavoratore modesto di provenienza agreste (giugolo, da giuogo, mod. gioco) che, insieme allo Zanni, costituiva l’intreccio comico del canovaccio. Secondo un’interpretazione tardo marxista la figura del giugolo braciaiuolo rappresenta la lotta di classe ante litteram.
10Toponce: re di Babiloña, detto anche Nabuccodoñosor.
11Pierrot fanciulletto: riferimento alla farsa carnascialesca pascoliana.
12Ad isso umidifichi: citazione del celebre salmo 51, detto anche Miserere (“Purificami con issopo e sarò mondo, lavami e sarò più bianco della neve”).
13Dio Boiacca: tipica espressione dell’Est che deriva dal Boiaccau, vento caldo caucasico che nel periodo estivo investe con regolarità l’Isola Sarda.