Giappone&dintorni

Come voi tutti ben sapete, i nostri amici orientali sono persone molto premurose, soprattutto se vi chiamate Lionel Messi.

 

“Pochi minuti dopo aver conquistato il Mondiale per Club – con una schiacciante vittoria per 4-0 sul santos di Neymar – Lionel Messi è costretto a superare una prova ben più complicata: affrontare uno studio televisivo a bordo campo pieno di giapponesi. Il tutto con una chiave d’oro gigante in mano, omaggio della Toyota che lo ha eletto “miglior giocatore in campo”. La scena è a dir poco surreale: i telecronisti nipponici vanno in tilt, cercano di coprirlo con un cappotto e alla fine riescono a rivolgergli una sola domanda. Il campione del Barca, frastornato, risponde e abbandona lo studio con la stessa rapidità fulminante mostrata sul terreno di gioco”

Guarda il video QUI

Giappone&dintorni

Manca sempre meno a Natale: dopo avervi dedicato anche quest'anno i nostri migliori auguri, proponiamo un nuovo video a tema.
Come tutti ben sapete, Gesù era giapponese: lo confermano gli studi antrotropozoomedicolegali, nonché gli occhi a mandorla della sindone e anche un tizio che abita vicino a me che ai tempi, dice lui, c'era. L'orientale origine del Cristo è data dal fatto che anche Maria era Giapponese (Giuseppe non si sa, ma essendo lei vergine, ha poca importanza): quest'ultima affermazione è però respinta da tutti i venditori ambulanti di Lourdes, che gestiscono la lobby delle statuine e non sarebbero molto contenti di doverle ritirare in toto dal mercato per l'assenza del suddetto occhio a mandorla.
Che poi: se esistono gli occhi a mandorla, esisteranno pure le mandorle a occhio? "A occhio" non nel senso di contarle un po' a caso e dire "mah, per me sono ventidue"; intendo proprio delle mandorle a forma di occhio. Magari in un mondo parallelo vivono delle mandorle e la loro mandorla vergine Maria è a forma di occhio giapponese. Cioè a mandorla. Quindi, di fatto, la Maria delle mandorle è un occhio a forma di mandorla.
Tutto questo per dire cosa? Boh.
Ah, no, aspetta: che torniamo con la nostra accattivante rubrica "Giappone&dintorni", con questa domanda: fin dove si può spingere la fantasia dei notri amici orientali?
E soprattutto: come diavolo fa a stare in piedi la statuina di una Madonna a forma di occhio a mandorla? Potrà Newton rispondere a questa domanda durante la seduta spiritica di Natale che il team di appletini effettuerà? Saranno contenti i membri del team di appletini di avere appena scoperto che faremo una seduta spiritica di Natale rievocando Newton? E Newton sarà contento?
Newton beve birra?
Ciao.

Giappone&dintorni

Signorine e signorini, ci si vede tutti quanti domani alla rassegna della microeditoria di Chiari (BS), alle 21.30. In tale occasione appletini si presenterà a tutti voi in maniera del tutto inaspettata (inaspettata pure per noi s'intende). Chi non viene, stavolta non sa davvero cosa si perde.

Nel frattempo, riecco l'appuntamento con i nostri amici Giapponesi.

A domani!