Di blog e felicità

Questo non certamente un blog parecchio frequentato. La cosa non mi stupisce ma, allo stesso tempo, mi allieta il fatto che un sondaggio effettuato tra me e me stesso rileva come questo piccolo spazio sia di fatto meglio di tanti altri blog nei quali la gente scrive quante volte è andata al cesso oggi, quante volte spera di andarci domani, oppure si lamenta perché Marco se n’è andato e non ritorna più, e poi tvb,x’, 3msc,xkè,gnègnègnègnègnè. Sono quelli che io definisco "intasatori cosmici della rete", persone
che ti raccontano le loro "vicende più intime" senza rendersi conto che se le metti in un posto in cui potenzialmente le può leggere tutto il pianeta, tanto intime non sono. Basterebbe ammettere che gli piace che la gente legga i cazzi loro. Che vogliono che più gente possibile legga i cazzi loro.
Che vogliono consigli e consigli da gente che nemmeno conoscono, riguardanti i cazzi loro.E mi andrebbe bene. O meglio, loro sono inutili lo stesso.
Ma mi andrebbe bene. Almeno non descriverti come "timido e riservato".
Sapete qual’è la verità? che queste persone non hanno amici. Perchè un amico, prima o poi, ti guarda in faccia e te lo dice, più o meno in questo modo:

Intasatore: Senti.. tu cosa pensi realmente di me?
Amico: Realmente realmente?
Intasatore: Si. Realmente realmente.
Amico: Sei un idiota.
Intasatore: Come, scusa?
Amico: Sei un idiota. L’unica cosa che puoi sperare di fare nella vita è avviare una carriera come spompinatore di elefanti. Dicono che paghino bene.
Intasatore: Ah.

L’amico medio dell’intasatore, invece, risponde pressapoco così:

Intasatore: Senti.. tu cosa pensi realmente di me?
FintoAmico: Sei una bella persona.
Intasatore: Lo sapevo.

Ma comunque.
La verità è che anche tutto questo conta poco: in realtà basterebbe che ilSarto avesse qualcosina in meno tra le gambe e un paio di tette enormi per far schizzare (è proprio il caso di dirlo) le visite di questo blog a livelli interplanetari. Ma la cosa in fondo non mi tange, non mi renderebbe certo felice. Non mi accontento di così poco, io, dalla vita.

Voglio molto, molto di più.

Voglio la Jager Tap Machine!

40-15-20-00-03

Se apprezzi questo articolo, condividilo con i tuoi amici!

    5 pensieri su “Di blog e felicità

    1. voto per il Sarto con due tette enormi..

      che figurone…

      e se vuoi un consiglio guarda che lo spompinatore di elefanti non è pagato per niente bene..

      lascia parlare uno che se intende..

      debriesne stropovine!!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.