É tutta una questione di comodità

Ci sono giorni in cui ti svegli e non hai proprio voglia di fare un cazzo: non faresti nemmeno pipì se non fosse che poi ti si gonfia la vescica, e più attendi più lei si gonfia, poi ad un certo punto esplode e, come quando una diga si rompe, l’orina si diffonde all’interno dell’organismo con una pressione tale da farlo esplodere a sua volta, allagando la casa con una pressione tale da farla esplodere a sua volta, e invadendo quindi la città, con una pressione tale da spazzare via tutto, e allargandosi alla provincia, con un furore così impressionante da superarne i confini ed espandersi a tutta la regione, con una violenza tale da…

É così che la immagino, la fine del mondo. Quindi, anche quando siete scazzati, abbiate la compiacenza di andare almeno a pisciare.

Tra l’altro parlando di dighe mi è sovvenuta una cosa: quando ero piccolo, nella mia città natìa c’era una sorta di aborto di fontana sulla quale un poeta metropolitano aveva scritto a pennarello la seguente strofa d’amore: “Come l’acqua spaccala diga, il mio c***o ti sbraga la f**a” (si noti quanto sono stato -eccezionalmente- morigerato, censurando i termini “forti”). Altre scritte epiche erano “Figa aperta raggio di sole” nel sottopasso della stazione (sono già stato morigerato prima, non pretendete troppo) e “Rivoglio il mio ping pong”, a caratteri cubitali sul sottopasso, sempre in zona stazione. Ma di tutto questo parlerò dettagliatamente un’altra volta.

Torniamo al discorso iniziale: giornata-scazzo. Zero voglia di alzarsi, zero voglia di lavorare, zero voglia di leggere, scrivere, guardare un film, cucinare, fare una passeggiata. Zero voglia anche di leggere il giornale, che quelle pagine grandi e sottili sono difficilissime da girare, e poi non sai mai bene in che posizione metterti. Ma almeno per questo c’è una soluzione: la macchina per girare le pagine del giornale. Come funziona? Beh, potete verificarlo guardando il video. Io la voglio!


(nell’immagine sottostante, un tipico esempio di allagamento da orina)

Se apprezzi questo articolo, condividilo con i tuoi amici!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.