God of the week

Non è sempre facile gestire appletini.it e tutto quello che ci sta dietro, compreso l'alcolismo dei soci fondatori. Fortunatamente c'è chi, da esterno, ci dà una mano segnalandoci cose che potrebbero essere interessanti per noi. É il caso di Fab (potete visitare il suo blog cliccando QUI) che ci segnala un God of the week oltremodo meritevole, al quale diamo subito degno tributo!
 

 

Ricercato, chiede un passaggio alla Polizia per consegnare della droga. Arrestato.

Il 21enne Theodore Milner di Philadelphia non passerà certo alla storia come uno dei ricercati più acuti della storia. Infatti, il giovane si trovava in auto con un amico, quando sono rimasti senza benzina. I due si sono avviati a piedi verso il distributore più vicino.

Ricercato, chiede un passaggio alla polizia per consegnare della droga. Arrestato

Solo che (e questo i ricercati di solito non lo fanno…) quando  hanno visto un’auto della polizia hanno pensato bene di chiedere un passaggio. Il poliziotto, ai loro cenni, si è immediatamente fermato. I due hanno spiegato di essere rimasti senza benzina e di avere bisogno di un passaggio fino ad un distributore.

L’agente si è detto disponibile ma, come prevede una legge della Pennsylvania (che evidentemente i due non conoscevano) ha dovuto loro chiedere i nomi e fare una ricerca sul computer di servizio per identificarli, prima di consentire loro di salire in auto. La legge lo richiede per questioni di sicurezza degli agenti di polizia.

Alle verifiche dell’agente, è emerso che Milner era ricercato per ben tre distinti reati. Il giovane è stato immediatamente arrestato.

Ma non finisce qui: al momento dell’arresto, Milner è stato perquisito: addosso gli sono state trovate 9 bustine di marijuana. Un po’ troppe per giustificarle come utilizzo personale, per cui ora il giovane deve rispondere anche di detenzione di droga ai fini di spaccio. a Pennsylvania

Se apprezzi questo articolo, condividilo con i tuoi amici!

    2 pensieri su “God of the week

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.