God of the week

Non mi pare ci sia molto da commentare.
God of the week!!

 

Si fa amputare la gamba perché non gli piaceva

C'è chi detesta il proprio naso, chi il seno, chi le labbra, facendo fronte alle proprie inperfezioni fisiche attraverso la chirurgia plastica. Ma cosa potrebbe succedere se la parte del corpo che proprio non riusciamo a tollerare fosse una gamba?
Al quesito potrebbe rispondere il signor David Openshaw, un 28enne australiano che dall'età di 4 anni non sopporta il suo arto destro.
Il giovane si è più volte rivolto a vari specialisti affinchè gli amputasserro la gamba, ma per fortuna tutti si son sempre rifiutati.

Convinto a far fuori l'arto di troppo, il giovane ha allora escogitato un piano: immergere la gamba nel ghiaccio secco. Una volta recatosi al pronto soccorso, i medici non si son più potuti opporre, e hanno dovuto procedere con l'amputazione dell'arto assiderato.

Ora David si sente realizzato, e anche il rapporto con la moglie è migliorato. Contento lui!

Se apprezzi questo articolo, condividilo con i tuoi amici!

    10 pensieri su “God of the week

    1. ahahah!! Cazzo, non ci avevo pensato!!
      In realtà esistono patologie che potrebbero portare a cose come questa.
      In "l'uomo che scambiò sua moglie per un cappello", di Sacks, è descritta una situazione simile.
      Ma magari è semplicemente idiota, eh.

    2. mah, si, secondo me è semplicemente idiota… oppure parte del suo cervello risiedeva nel pezzo di gamba che s'è fatto amputare, magari in una sacca attaccata al polpaccio (ecco spiegato come mai la gamba era così brutta), e una volta levata di mezzo la parte malata di materia grigia ora i suoi ingranaggi mentali si sono messi a funzionare regolarmente. così non ha nemmeno più il problema della gamba brutta con attaccata una sacca di cervello malato.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.