God Of The Week

Ecco un dio della settimana degno di stima:

E’ un topo piumato il bevitore più accanito del mondo

Bere nove bicchieri di vino rosso e non sentirli. Difficile per un uomo ma non per questo ptilocerco dalla coda a piuma, un piccolo muride che vive nelle foreste del sud est asiatico. Gli scienziati hanno stabilito che è lui il più grande bevitore al mondo. Questo animale ricava la sua dose di alcol bevendo il nettare di una palma che cresce nella giungla della Malesia occidentale. Ne può bere una quantità equivalente a nove bicchieri di vino per un uomo senza che i suoi riflessi e la sua lucidità ne sono scalfiti. Per ubriacarlo ci vuole molto di più. Ma il topo dalla coda piumata è particolarmente ghiotto del nettare alcolico e gli scienziati hanno dimostrato che spesso alza il gomito. Un bevitore cronico, insomma, che però ha una resistenza all’alcol unica tra i mammiferi: "se un uomo o un qualsiasi altro animale si trovasse a bere regolarmente le stesse quantità di alcol, in proporzione alle proprie dimensioni, certamente ne morirebbe". Secondo i ricercatori l’animale è dotato di un meccanismo biologico che lo blocca dal raggiungere stati di ebbrezza.

"Se un uomo o un qualsiasi altro animale si trovasse a bere regolarmente le stesse quantità di alcol, in proporzione alle proprie dimensioni, certamente ne morirebbe."
Riflettici bene, Sarto.

Se apprezzi questo articolo, condividilo con i tuoi amici!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.