God(s) of the week: quando ci vuole ci vuole

La rubrica “God of the week” prevede (come il titolo tende a rendere esplicito) che ogni settimana un mega idiota sia premiato da appletini (per la sua idiozia, per l’appunto). Ciò escluderebbe che nella stessa settimana vi possano essere più vincitori dell’ambito titolo: ma siccome a volte la vita prende una piega stramba e siccome, soprattutto, questo è il nostro blog e ci facciamo il cazzo che ci pare, oggi vi proponiamo non uno, ma ben due Gods of the week, oltre a quello che abbiamo già insignito l’altro giorno. D’altra parte, se lo meritano tantissimo!

Questo è il primo:

Usa, fermato ubriaco: canta i Queen nell’auto della polizia

Robert, un giovane arrestato dalla polizia statunitense per guida in stato di ebbrezza, è diventato una star del web grazie alle sue “doti” canore manifestate per un pubblico davvero insolito. Caricato sull’auto dagli agenti, Robert decide di ingannare il tempo fino alla stazione di polizia con una coraggiosa (quanto stonata) interpretazione di Bohemian Rhapsody, il celebre brano dei Queen. La sua performance è ripresa dalla telecamera fissa all’interno della volante e il video (registrato a novembre ma pubblicato solo pochi giorni fa su Youtube) sta facendo rapidamente il giro della rete.

 

 

E questo il secondo:

Batman in Lamborghini per i bimbi malati

Fermato dalla polizia, le sue foto hanno fatto il giro del mondo. E’ un uomo d’affari

 Le foto di un uomo perfettamente vestito da Batman, fermato dalla polizia americana perché circolava con la sua ‘batmobile’ senza targa (in realtà una Lamborghini nera), sono finite sui giornali di mezzo mondo. Ma in realtà, è poi venuto fuori, si trattava comunque di un supereroe. Si tratta di un uomo d’affari di nome Lenny Robinson, che si veste così non per esibizionismo, ma per andare a trovare i babini ricoverati negli ospedali oncologici di numerose contee e regalar loro libri delle ‘sue’ avventure, il ‘suo’ simbolo a forma di pipistrello e un po’ di sogni. Rosenwald racconta che il suo amico ogni anno spende almeno 25 mila dollari in giocattoli, magliette e memorabilia varie, che regala ai bambini e che regolarmente autografa con la scritta ‘Batman’.

Ad ogni visita che compie con indosso la costosa ‘divisa’ di neoprene nera, suda terribilmente e perde un paio di chili di peso. L’ispirazione a vestirsi così gliel’ha data suo figlio, appassionato dell’eroe della Marvel, finito anche lui a collaborare con le attività benefiche del padre, naturalmente vestito da Robin. Robinson però non ha mai voluto pubblicizzare tutto questo. “Lo faccio solo per i bambini”, ha detto al suo amico giornalista, secondo cui anche il suo altruismo calza perfettamente con l’eroe di cui prende le sembianze.

Un ‘avvistamento’ di ‘Batman’:

 

(fonte: repubblica.it)

Se apprezzi questo articolo, condividilo con i tuoi amici!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.