La statistica non è un’opinione

Ieri mi trovavo a Monte Isola, in mezzo al lago d'Iseo (l'isola lacustre più grande d'Europa, mica patatine): siccome sono uno fortunato, ho del lavoro da sbrigare proprio lì. Nella fattispecie, per raggiungerla è necessario pigliare il traghetto da Sulzano (BS), attraccare a Peschiera Maraglio e poi, per raggiungere le zone più interne e tendenti al montuoso, prendere l'apposita "corriera" che  fa il giro dell'isola. Infine, in genere, c'è da camminare.
Ora, pare che azzeccare un "sei" al superenalotto sia estremamente difficile, anche perché lo Stato risulta non essere per niente idiota, quando si tratta di fotterti i soldi. La probabilità di azzeccare tutti i numeri, secondo diverse fonti, è una su 622.614.630.
Io non ho mai amato queste cose, però, certamente, le vincite che si sentono nominare a volte fanno davvero impressione, e capisco che per molti la voglia di giocarsi un euro possa esserci.
É stato ieri, sul traghetto per Monte Isola, che ho realizzato definitivamente una cosa: non ci giocherò mai, io, al superenalotto. Insomma, sul traghetto per Monte Isola ho conosciuto una ragazza. Molto carina. Ucraina. E fin qua può essere magari inusuale, ma non impossibile, certamente. La cosa statisticamente improbabile è stato il ritrovarmi a scoprire per caso che il mito assoluto, il personaggio pubblico più amato, l'eroe di tutti i tempi della ragazza ucraina di qui sopra è Gianluca Pagliuca, ex portiere di Sampdoria, Inter e Bologna, oltre che della Nazionale. Si è ritirato nel 2007, dopo aver disputato la sua ultima stagione nell'Ascoli.
Quindi, sommando le possibilità che mi affibiassero un lavoro a Monte Isola con conseguente utilizzo del traghetto; che su tale traghetto, proprio a quell'ora di un qualsiasi Mercoledi pomeriggio di Febbraio, vi si trovasse una ragazza ucraina; che questa ragazza sia accecata dal fascino di Gianluca Pagliuca e, mettiamoci pure questo, che abbia la sua foto come sfondo del telefono, direi che, statisticamente parlando, il  mio personalissimo superenalotto già l'ho vinto.
E se qualcuno può essere così idiota da giocarsi lo stipendio per vincere una volta, nessuno sarebbe così coglione da credere di poter vincere di nuovo.
Ed io non farò eccezione.

pagliuca calciatori 1988-1989b 

Il concerto degli HOBOCOMBO è domani!

E mancano otto giorni all'appletini night carnival party! 

Se apprezzi questo articolo, condividilo con i tuoi amici!

    4 pensieri su “La statistica non è un’opinione

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.