Rimanda a domani ciò che avresti potuto fare oggi

Dovrei parlare di tante cose: del Molise, che contrariamente a quanto i più credano, esiste veramente. Non c'è un cazzo, ma esiste. Dovrei parlare degli scandali calcistici, che saltano fuori sempre quando finisce il campionato e guardacaso danno la possibilità ai giornali di sport di riempire di notizie un'estate nella quale, altrimenti, non ci sarebbe stato un cazzo di cui parlare. Dovrei parlare di Studio Aperto che ha finalmente dato spazio al referendum del 12-13 Giugno intervistando un esperto che…. ma no, lo lascio indovinare a voi: che posizione aveva sul nucleare? (sia chiaro: uno è liberissimo di essere favorevole al nucleare. Semplicemente, il fatto di sapere già che posizione avrebbe avuto quell'esperto dovrebbe suonare di per sé un tantino strano. Dovrebbe.). Che altro? Ah, si, a breve su appletini avremo una fantastica rubrica culinaria (per lo più riguardante la cucina molisana). E, uhm… ah, ho assaggiato una grappa quasi improponibile, fatta con un'erba che cresce sulle sponde dei fiumi vicino al mare, fiumi in cui l'acqua è già salata. Infatti la suddetta grappa sa di acqua salata, ed è verde come l'acqua dei fiumi vicino al mare. Costava 3€. Vuoi vedere che mi hanno inculato?
Insomma, dovrei parlare di tutto questo.
Ma non ne ho proprio voglia.

Se apprezzi questo articolo, condividilo con i tuoi amici!

    Un pensiero su “Rimanda a domani ciò che avresti potuto fare oggi

    1. occazzo, davvero a studio aperto hannop parlato del referendum??? quando? perchè quando succedono i miracoli io non ci sono mai?
      ma soprattutto…prima o dopo il "servizio" sul lato B di Pippa e su tutti i lati della Canalis?

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.